San Luigi Gonzaga (1568 – 1591): biografia e culto a Solopaca PDF Stampa E-mail
Giovedì 21 Giugno 2012 08:41

 

I Gonzaga sono stati una delle più note famiglie principesche d'Europa, protagonisti della storia italiana ed europea dal XIV al XVIII secolo. Storicamente legati alla città di Mantova per averne retto le sorti dal 1328 al 1708, annoverano tra i loro membri anche un santo, oltre che a numerosi cardinali e vescovi.

Figlio primogenito di Ferrante Gonzaga, I Marchese di Castiglione delle Stiviere, Luigi nel 1580 ricevette la Prima Comunione da San Carlo Borromeo in visita nella Diocesi di Brescia (dalla quale Castiglione faceva parte a quel tempo). Nel 1581 si recò a Madrid per due anni, come paggio di corte al seguito del padre il quale era al servizio del re di Spagna Filippo II.

 

In Spagna Luigi fu brillante alunno di lettere, scienza e filosofia e tenne la tradizionale dissertazione universitaria; decise di farsi gesuita e - malgrado la contrarietà del padre - a 17 anni entrò nel noviziato della Compagnia di Gesù a Roma, dove studiò teologia e filosofia.

 

Nel 1590/91 una serie di malattie infettive uccisero a Roma migliaia di persone inclusi i Papi Sisto V, Urbano VII e Gregorio XIV. Luigi Gonzaga, insieme a Camillo De Lellis e ad alcuni confratelli gesuiti, si prodigò intensamente ad assistere  più bisognosi. Malato da tempo, dovette dedicarsi solo ai casi con nessuna evidenza di contagiosità, ma un giorno, trovato in strada un appestato, se lo caricò in spalla e lo portò in ospedale. Pochi giorni dopo morì, all'età di soli 23 anni (21 giugno 1591).

Venne beatificato 14 anni più tardi da Papa Paolo V il 1 ottobre 1605.

Il 31 dicembre 1726 venne canonizzato con un altro gesuita, Stanislao Kostka, da Papa Benedetto XIII. Lo stesso papa lo dichiarò "protettore degli studenti" nel 1729. Nel 1926 fu proclamato patrono della gioventù cattolica da Papa Pio XI.

Il suo corpo si trova nella chiesa di Sant'Ignazio in Roma, il capo è custodito, invece, nella basilica a lui dedicata in Castiglione delle Stiviere, suo paese natale.

A Solopaca il culto di San Luigi Gonzaga è particolarmente diffuso nella Parrocchia di San Mauro Martire dove è conservata una statuetta settecentesca del santo modenese. Inoltre, un influsso del culto di San Luigi nella parrocchia è evidente anche attraverso l'ampia diffusione del nome "Luigi" in tutti i nati dell'epoca immediatamente successiva alla sua canonizzazione.

 

 

Antonio Iadonisi


 

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

RocketTheme Joomla Templates
Copyright © 2009 parrocchiesolopaca.it - Tutti i diritti riservati - sito realizzato da AlmericoTommasiello